out of mind

fuori dal mondo
fuori dall’universo
mentre tutti godono
mentre tutti hanno pensieri leggeri
tu sei rinchiuso nella tua gabbia
a spappolarti il fegato
per una storia inutile
senza senso
senza futuro
il giocattolo da usare
e mettere da parte a piacimento
il sollazzo del momento
prenderesti a pugno l’universo
l’unico da prendere a pugni è te stesso
l’unico con cui devi fare i conti sei tu
l’unico ipocrita patetico stupido
sei tu
gli altri vincono e tu perdi
hai perso tutto e continui a scavare la fossa
forse è il momento di guardare le spalle che hai
e tornare a nuotare a vivere a ridere a essere te stesso
le lezioni che la vita ti dà
forse servono a capire
quanto lividi devi sopportare
per cambiare

image

Chissà dove sei

image

E tu chissà dove sei
Quale mani ti stringono
In quali braccia ti senti
Sicura e forte
Alle labbra di chi dai il
tuo amore
Quale dita ti cercano
Nel buio della notte
Mescolando gioie dolori
Profumi pelle
Sguardi complici 
Che esplode in una passione
Senza fine
Come se non ci fosse un domani
E resta il tempo a scandire
la tua assenza
tra queste lenzuola
Piene di te
Chissà dove sei…

Johnny Spata