farci del bene

Perchè non rapisci la mia anima?
Perchè  possa  dimenticare la mia sofferenza?
Il corpo resiste ma lo spirito è così fragile
Se questo desiderio trascina
come un mare in tempesta
Eccoti d’improvviso qui  e finalmente posso goder tutto il tuo splendore , sei bella come una notte  fatale come un vento che scalda pelle e anima,
Ancora una volta noi
Contro il mondo
Noi abbracciati a proteggerci dell’ipocrisia
A farci del bene
E ridere come non abbiamo fatto
Mai ….

image

Sai come si ama

image

Amare si amare è una bella parola
Ma bisogna anche farlo
Dirselo e provarlo
E sai come si ama
Quando pensi a chi ama e resti senza fiato
Quando ce l’hai accanto e vorresti che quel momento non finisse
Quando la baci e ti senti vivo
La tocchi e sei protetto
Ha paura e la proteggi
Ha freddo e la copri
È in un angolo e la aiuti a rialzarsi
Ecco il mio modo di amare

Johnny Spata

Chissà dove sei

image

E tu chissà dove sei
Quale mani ti stringono
In quali braccia ti senti
Sicura e forte
Alle labbra di chi dai il
tuo amore
Quale dita ti cercano
Nel buio della notte
Mescolando gioie dolori
Profumi pelle
Sguardi complici 
Che esplode in una passione
Senza fine
Come se non ci fosse un domani
E resta il tempo a scandire
la tua assenza
tra queste lenzuola
Piene di te
Chissà dove sei…

Johnny Spata

Dentro di me

image

Desiderio di te
Su di me
Della tua carne che brama
Me, come un incendio
In un fondersi di voglie
Sensazioni pensieri e gelosie
Senza limiti
Le mie mani che assaggiono
Il tuo corpo la mia lingua che ti gusta
La mia mente che ti custodisce
Il mio sesso che ti fa felice
Tu che esplodi in un urlo di piacere e godimento
Senza fine
In un abbraccio che raccoglie
Tutti gli amanti del mondo
Dove si incontra
Il Sogno e l’attesa
Il tempo che esiste solo per noi

-84 per non certificare il fallimento dello Stato di Diritto

84

Amnistia dal greco  amnestía, ”dimenticanza” con l’Amnistia si estingue il reato  e consiste nella rinuncia, da parte dello Stato  a perseguire alcuni reati, un provvedimento  di clemenza badate bene previsto nella Costituzione cosiddetta più bella del mondo, a patto che ne abbiano lette almeno due o tre, anche se la procedura dopo l’ultima amnistia datata 12 Aprile 1990 è resa più farraginosa, grazie all’avanzata di idee legalitari e giustizialiste, dopo l’onta di indignazione scaturite dallo scandalo tangentopoli, come se avere la fedina penale pulita  è sinonimo di correttezza morale ed intellettuale; il concetto di ”legalità” portata avanti da chi si definisce ”società civile”  che crede di essere superiore moralmente ed intellettualmente, a chi?  non si sa

da anni la sinistra in Italia ha preso una deriva legalitaria e di destra, il loro pensiero di ”legalità” fa rabbrividire, coincide con oppressione e giustizialismo, verso chiunque non accetti questo sistema sociale  e  lo status quo, questo clima alimentato da pseudo giornalisti liberi, che si ritengono tali solo perché non ricevono finanziamenti pubblici, che poi non sarebbe lesa maestà,se è garantito il pluralismo delle idee, siamo in italia, mica in America patria dei grandi network e dove la libertà di stampa è garantita dalla Costituzione, qui ancora oggi è soggetta a censura e sequestri, come da codice Rocco di fascistiana memoria , ma loro son liberi e non gli passa manco per l’anticamera del cervello di battersi per l’abolizione di legge censorie e punitive;

comunque torniamo all’amnistia l’anno scorso ad Aprile l’Italia ha ricevuto una condanna vincolante da parte della CEDU, è obbligata a rispettare i diritti umani nelle galere  e ad avere una giustizia rapida e giusta, ha tempo fino al 28 maggio per mettersi in regola e dare risposte , se no rischia una condanna di 300 milioni di euro, e il rischio di risarcire 20.000 detenuti tenuti in una condizione palese di violazione dei più elementari diritti umani, e semmai venissero accolte, si corre il rischio che la casse pubbliche già dissanguate dovrebbe sborsare fino a 2 miliardi di euro,

per ricordare qualche numero dal 2000 al 2014  i morti in galera son stati 2258 di cui 810 suicidi,

ai moralmente alti ed onesti , interesserà mai qualcosa di tutte queste vite spezzate, di tante persone morte in carcerazione preventive senza mai aver ricevuto una condanna definitiva e ancora per legge innocenti, in Italia si son ribaltate i principi del diritto

fateglielo capire a questi disumani il rispetto della Costituzione più bella del mondo

non vi preoccupate ora arriva la lista Tsipras, un’altra ondata di idee legalitarie e repressive

parafrasando Dalla ”cosa sara’ che ci spinge a picchiare il tuo re che ti porta a cercare il giusto dove giustizia non c’e’cosa sara”’

cosa sarà per chi non accetterà mai che il Paese di Beccaria è diventata quello dei vari Saint Just, dei Savonarola, e dei Berija,

i padri nobili della Costituzione come Calamandrei si staranno rivoltando nella tomba, forse è ora di abolire questa Costituzione,

perché se non è mai stata applicata in 66 anni, si certifica il suo fallimento

AMNISTIA,AMNISTIA,AMNISTIA, GIUSTIZIA e LIBERTA’

p.s. con un riforma seria ed ordinata del sistema carcerario e giudiziario, si risparmierebbero circa 1.3 punti percentuali di Pil, qualcosa come 16 miliardi di euro, ma loro son per la certezza della pena, in un Paese dove non esiste più la certezza del reato e tanto meno del Diritto

Johnny Spata

i partigiani della Costituzione

Immagine

i partigiani della Costituzione in Italia conoscono solo i primi 11 articoli anche se la stessa si compone di ben 139 articoli non conoscono ad l’art 27 che così recita  ”L’imputato non è considerato colpevole sino alla condanna definitiva” in questo Paese i principi del diritto si sono ribaltati, si è colpevoli a prescindere se si è famosi si guadagnano le prime pagine di molti giornali cosiddetti progressisti,  se poi si viene assolti perché è innocente , non si trovano due righe manco fra i necrologi ”Le pene non possono consistere in trattamenti contrari al senso di umanità e devono tendere alla rieducazione del condannato” è del 8 Gennaio dell’anno scorso la sentenza pilota Torreggiani che condanna per l’ennesima volta l’italia per trattamenti inumani e degradanti,vincola l’Italia al rispetto dei diritti umani e della sua stessa legge in caso contrario si rischia una multa di 300 milioni di euro e risarcimento per circa 20.000 detenuti ‘Non è ammessa la pena di morte” in teoria in pratica nelle galere Italiane dal 2000 al 2014  ci son state ben 2238 morti di cui 803 suicidi.  I rimedi allo sfascio del sistema giudiziario e carcerario, ci sono e sono scritte in quella stessa Costituzione che non prevede solo 11 articoli,  ad esempio c’è l’art.79 che prevede l’amnistia e l’indulto , anche se la procedura è farraginosa.  una riforma della Giustizia come conseguenza dell’indulto e dell’amnistia farebbe risparmiare circa 1,2% del Pil , circa 15 miliardi di euro in termini strettamente economici.

Ultimo ma non ultimo in queste ore i partigiani della Costituzione si strappano le vesti per il decreto sulla liberazione anticipata del condannato ricordiamo che non è automatico, a decidere è sempre un Giudice, quindi di decreto svuota carcere non c’è nulla, e non usciranno mafiosi,assassini, rapinatori e stupratori, potrete dormire con le finestre aperte 

P.S. negli ultimi vent’anni in Italia i reati sono diminuiti, ma per la gioia di giustizialisti e manettari, tutto viene amplificato e sembra di vivere in un uno Stato di violenza e di guerra civile.
Magari studiate per bene la Costituzione e i suoi principi, siamo il Paese di Beccaria o di Savonarola?

Natale

carcere

 

in un Paese come l’Italia dove secondo statistiche il 95% della popolazione

è, sarebbe cattolico molto di quei cattolici a parole e per apparenza , sono in ordine per la

pena di morte , per la tortura, per la cacciata in mare degli immigrati,

per il taglio delle mano ai ladri e cosi via,

bene voi vi definite cattolici, ma con quale diritto , e con quale sostanza

ma dove è finita la carità cristiana, la pietas, l’amore per il prossimo?!

fagocitati da un’informazione scadente che invece di produrre conoscenza

coscienza, spirito critico;  alimenta pregiudizi, sospetti e fa leva sugli

istinti più bassi e biechi dell’uomo

solo per procacciare audience e pubblico che applaude, e la politica

per raccogliere consensi facili, senza sforzarsi più di tanto,

visto che in giro di statisti non ce n’è

in questi giorni ricorre il compleanno di un tizio che nacque a Betlemme

circa 2000 anni fa, Betlemme allora come oggi si trova in Israele,

Israele è un Paese extraeuropeo, e quindi Gesù  è extracomunitario

e si imbarcasse su un barcone ed approdasse presso le nostre coste,

verrebbe imputato del reato di clandestinità e rinchiuso in un Cie

per un tempo indefinito ed indefinibile,

ma voi da buoni cattolici non muoveresti un dito per salvarlo

anzi per far bella figura dalla vostra bocca uscirebbero frasi

del tipo ”Uccidiamoli tutti nessuna pietà!”

”Morissero tutti …a casa sua ..parassiti” e  ”tutti nei forni” e non dite che non è vero

perché si odono e si leggono ogni giorno frasi del genere

ora la vostra obiezione è mica possiamo accoglierli tutti,

no che non possiamo accoglierli tutti, ma il senso di umanità,

di amore per il prossimo , di solidarietà dove è finito?

quei disgraziati che salpano con un barcone

non lo fanno per divertimento o per farsi una crociera

c’è gente che scappa dalla guerra , gente che scappa perché è perseguitata

per via del credo religioso,politico, per i gusti sessuali.

in questi giorni i 4 gatti radicali e qualche prete hanno promosso per il giorno di Natale

la marcia per l’amnistia , so già i vostri pensieri, chi sbaglia deve pagare, che siete per la certezza

della pena, a volte in questo Paese non esiste manco la certezza del reato,(informazione gratuita)

figuriamoci la pena

che godete se ad un’altra persona viene inflitta tortura fisica o psicologica

come se fossimo in un sistema medievale, che per l’espiazione della pena prevede la punizione e la sofferenza

corporale, più sangue e più sofferenza c’è e più siete soddisfatti, ma io da buon ateo, libertario

vi dico che chi usufruisce di misure alternative o provvedimenti di clemenza difficilmente torna a delinquere

che negli ultimi vent’anni i reati in questo Paese sono calati sensibilmente

nonostante tutte le cazzate riabbattute dalla tv e da molti giornali , che ve li amplifica fino a che un reato

non viene centuplicato, ma voi siete tutti belli buoni e ”cattolici”

modestamente credo ,anzi  son sicuro che voi

tra Gesù e Barabba non avreste salvato né l’uno e né l’altro

li avreste condannati a morte entrambi, e lo rifaresti ancora oggi

solo per omologarvi alla massa e paura del giudizio altrui,

da brave bestie ammaestrate, senza cognizione di causa,

solo perché così fan tutti, badate bene, la massa non pensa

agisce secondo gli istinti del momento , a secondo da dove tira il

vento e il più delle volte è dalla parte sbagliata,

ma contento voi della vostra mediocrità , nessuno obietta

” voi da buoni farisei , perché pagate la decima della menta, dell’aneto e del comino, e trascurate le cose più importanti della legge:

il giudizio, la misericordia, e la fede. Queste sono le cose che bisognava fare, senza tralasciare le altre. Guide cieche, che filtrate il moscerino e inghiottite il cammello”

la prossima volta che andate a messa solo per scaldare il banco ed annuire al prete , che magari mentre il reverendo fa la predica e voi vi addormentate

fermatevi alla soglia della porta della Chiesa e fatevi un esame di coscienza, non si sa mai potreste scoprirvi più ateo di me.

e continuando , e questo soltanto Voi vi scoprireste , sadici, vendicativi e tanto tanto ipocriti

e comunque Buon Natale