Comunque devi

Comunque devi

Andare fare vivere essere

Vuoi o non vuoi

Sei venuto al mondo e baciato dal sole

Ogni giorno è una sfida

Da vincere da combattere

da perdere ma comunque da vivere

Johnny Spata

i partigiani della Costituzione

Immagine

i partigiani della Costituzione in Italia conoscono solo i primi 11 articoli anche se la stessa si compone di ben 139 articoli non conoscono ad l’art 27 che così recita  ”L’imputato non è considerato colpevole sino alla condanna definitiva” in questo Paese i principi del diritto si sono ribaltati, si è colpevoli a prescindere se si è famosi si guadagnano le prime pagine di molti giornali cosiddetti progressisti,  se poi si viene assolti perché è innocente , non si trovano due righe manco fra i necrologi ”Le pene non possono consistere in trattamenti contrari al senso di umanità e devono tendere alla rieducazione del condannato” è del 8 Gennaio dell’anno scorso la sentenza pilota Torreggiani che condanna per l’ennesima volta l’italia per trattamenti inumani e degradanti,vincola l’Italia al rispetto dei diritti umani e della sua stessa legge in caso contrario si rischia una multa di 300 milioni di euro e risarcimento per circa 20.000 detenuti ‘Non è ammessa la pena di morte” in teoria in pratica nelle galere Italiane dal 2000 al 2014  ci son state ben 2238 morti di cui 803 suicidi.  I rimedi allo sfascio del sistema giudiziario e carcerario, ci sono e sono scritte in quella stessa Costituzione che non prevede solo 11 articoli,  ad esempio c’è l’art.79 che prevede l’amnistia e l’indulto , anche se la procedura è farraginosa.  una riforma della Giustizia come conseguenza dell’indulto e dell’amnistia farebbe risparmiare circa 1,2% del Pil , circa 15 miliardi di euro in termini strettamente economici.

Ultimo ma non ultimo in queste ore i partigiani della Costituzione si strappano le vesti per il decreto sulla liberazione anticipata del condannato ricordiamo che non è automatico, a decidere è sempre un Giudice, quindi di decreto svuota carcere non c’è nulla, e non usciranno mafiosi,assassini, rapinatori e stupratori, potrete dormire con le finestre aperte 

P.S. negli ultimi vent’anni in Italia i reati sono diminuiti, ma per la gioia di giustizialisti e manettari, tutto viene amplificato e sembra di vivere in un uno Stato di violenza e di guerra civile.
Magari studiate per bene la Costituzione e i suoi principi, siamo il Paese di Beccaria o di Savonarola?

Natale

carcere

 

in un Paese come l’Italia dove secondo statistiche il 95% della popolazione

è, sarebbe cattolico molto di quei cattolici a parole e per apparenza , sono in ordine per la

pena di morte , per la tortura, per la cacciata in mare degli immigrati,

per il taglio delle mano ai ladri e cosi via,

bene voi vi definite cattolici, ma con quale diritto , e con quale sostanza

ma dove è finita la carità cristiana, la pietas, l’amore per il prossimo?!

fagocitati da un’informazione scadente che invece di produrre conoscenza

coscienza, spirito critico;  alimenta pregiudizi, sospetti e fa leva sugli

istinti più bassi e biechi dell’uomo

solo per procacciare audience e pubblico che applaude, e la politica

per raccogliere consensi facili, senza sforzarsi più di tanto,

visto che in giro di statisti non ce n’è

in questi giorni ricorre il compleanno di un tizio che nacque a Betlemme

circa 2000 anni fa, Betlemme allora come oggi si trova in Israele,

Israele è un Paese extraeuropeo, e quindi Gesù  è extracomunitario

e si imbarcasse su un barcone ed approdasse presso le nostre coste,

verrebbe imputato del reato di clandestinità e rinchiuso in un Cie

per un tempo indefinito ed indefinibile,

ma voi da buoni cattolici non muoveresti un dito per salvarlo

anzi per far bella figura dalla vostra bocca uscirebbero frasi

del tipo ”Uccidiamoli tutti nessuna pietà!”

”Morissero tutti …a casa sua ..parassiti” e  ”tutti nei forni” e non dite che non è vero

perché si odono e si leggono ogni giorno frasi del genere

ora la vostra obiezione è mica possiamo accoglierli tutti,

no che non possiamo accoglierli tutti, ma il senso di umanità,

di amore per il prossimo , di solidarietà dove è finito?

quei disgraziati che salpano con un barcone

non lo fanno per divertimento o per farsi una crociera

c’è gente che scappa dalla guerra , gente che scappa perché è perseguitata

per via del credo religioso,politico, per i gusti sessuali.

in questi giorni i 4 gatti radicali e qualche prete hanno promosso per il giorno di Natale

la marcia per l’amnistia , so già i vostri pensieri, chi sbaglia deve pagare, che siete per la certezza

della pena, a volte in questo Paese non esiste manco la certezza del reato,(informazione gratuita)

figuriamoci la pena

che godete se ad un’altra persona viene inflitta tortura fisica o psicologica

come se fossimo in un sistema medievale, che per l’espiazione della pena prevede la punizione e la sofferenza

corporale, più sangue e più sofferenza c’è e più siete soddisfatti, ma io da buon ateo, libertario

vi dico che chi usufruisce di misure alternative o provvedimenti di clemenza difficilmente torna a delinquere

che negli ultimi vent’anni i reati in questo Paese sono calati sensibilmente

nonostante tutte le cazzate riabbattute dalla tv e da molti giornali , che ve li amplifica fino a che un reato

non viene centuplicato, ma voi siete tutti belli buoni e ”cattolici”

modestamente credo ,anzi  son sicuro che voi

tra Gesù e Barabba non avreste salvato né l’uno e né l’altro

li avreste condannati a morte entrambi, e lo rifaresti ancora oggi

solo per omologarvi alla massa e paura del giudizio altrui,

da brave bestie ammaestrate, senza cognizione di causa,

solo perché così fan tutti, badate bene, la massa non pensa

agisce secondo gli istinti del momento , a secondo da dove tira il

vento e il più delle volte è dalla parte sbagliata,

ma contento voi della vostra mediocrità , nessuno obietta

” voi da buoni farisei , perché pagate la decima della menta, dell’aneto e del comino, e trascurate le cose più importanti della legge:

il giudizio, la misericordia, e la fede. Queste sono le cose che bisognava fare, senza tralasciare le altre. Guide cieche, che filtrate il moscerino e inghiottite il cammello”

la prossima volta che andate a messa solo per scaldare il banco ed annuire al prete , che magari mentre il reverendo fa la predica e voi vi addormentate

fermatevi alla soglia della porta della Chiesa e fatevi un esame di coscienza, non si sa mai potreste scoprirvi più ateo di me.

e continuando , e questo soltanto Voi vi scoprireste , sadici, vendicativi e tanto tanto ipocriti

e comunque Buon Natale

rimani…

rimani

Sarà  Che questa sera fa freddo sin l’anima

E neanche io non sono più con me

Che ti ho cercata  per mille strade.

E per  mille km senza mai trovarti…

Disperso nei mille guai che creo…

dimmi che almeno tu Rimani per farmi vivere

Johnny Spata

Sorrisi perversi

milo

Col tuo sguardo di fuoco

Coi tuoi sorrisi maliziosi mi attiri verso di te

Le tue mani calde su di me La tua bocca che mi morde

Le mie mani che ti spogliano..

il mio sesso che ti possiede il nostro piacere esplode

e ci porta con se a toccare il cielo ad assaporare

la vita e desidererne ancora fino a cadere svenuti

Tu respiri piano E io che immagino l infinito tra i tuoi capelli

Johnny Spata

di chi parli? ”di molti, di tutti , di nessuno, di lei”

falsità

sai ogni tanto, mi passa per la mente di chimarti

ma poi fisso il telefono e non ci riesco

anche se mi manchi

anche se ci son giorni

in cui mi manchi come l’aria

ma la dignita non la metto sotto

i piedi

io ti avrei detto anche l’ultima

fetta di fegato, tu neanche un dito

sei    calcolarice, approfittatroce, fredda, distaccata

e agisci per tornaconto personale

spero che ti vada sempre tutto bene

perché il destino quando vuole sa divertirisi

è un gran burlone

quando meno te lo aspetti ti ritrovi solo

e questo tuo amico , starà viaggiando per altri mari

e a scoprire nuovi volti, e nuove emozioni

spero ti sia divertita

molto, tanto…

mi chiedo se un giorno leggerei

queste righe..

non è per farti i sensi di colpa

spero che lasci cadere quella maschera  e

quei sorrisi finti

e ti mostri per quella che sei

una gran egoista e avara di sentimenti

tu non sai voler bene

sei un cuore arido

come un campo di spine

battuto dal sole del deserto

Johnny Spata

Dinosauria, We” By Charles Bukowski

photo

Nati così

in mezzo a tutto questo
tra facce di gesso che ghignano
e la signora morte che se la ride
mentre gli ascensori si rompono
mentre gli orizzonti politici si dissolvono
mentre il ragazzo della spesa del supermercato ha una laurea
mentre i pesci sporchi di petrolio sputano la loro preda oleosa
e il sole è mascherato
siamo nati così
in mezzo a tutto questo
tra queste guerre attentamente matte
tra la vista di finestre di fabbrica rotte di vuoto
in mezzo a bar dove le persone non non si parlano più
nelle risse che finiscono tra sparatorie e coltellate

siamo nati così
in mezzo a tutto questo
tra ospedali così costosi che conviene lasciarsi morire
tra avvocati talmente esosi che è meglio dichiararsi colpevoli
in un Paese dove le galere sono piene e i manicomi chiusi
in un posto dove le masse trasformano i cretini in eroi di successo
nati in mezzo a tutto questo

ci muoviamo e viviamo in tutto ciò
a causa di tutto questo moriamo
castrati
corrotti
diseredati
per tutto questo
ingannati da questo
usati da questo
pisciati addosso da questo
resi pazzi e malati da questo
resi violenti
resi inumani
da questo

il cuore è annerito
le dita cercano la gola
la pistola
il coltello
la bomba
le dita vanno in cerca di un dio insensibile
le dita cercano la bottiglia
le pillole
qualcosa da sniffare

siamo nati in questo essere letale triste
siamo nati in un governo in debito di 60 anni

che presto non potrà nemmeno pagare gli interessi su quel debito
e le banche bruceranno
il denaro sarà inutile
ammazzarsi per strada in pieno giorno non sarà più un crimine
resteranno solo pistole e folle di sbandati
la terra sarà inutile
il cibo diventerà un rendimento decrescente
l’energia nucleare finirà in mano alle masse
il pianeta sarà scosso da un’esplosione dopo l’altra
uomini robot radioatitvi si inseguiranno l’un l’altro

il ricco e lo scelto staranno a guardare da piattaforme spaziali
l’inferno di Dante sarà fatto per somigliare a un parco giochi per bambini
il sole sarà invisibile e sarà la notte eterna
gli alberi moriranno
e tutta la vegetazione morirà
uomini radioattivi si nutriranno della carne di uomini radioattivi
il mare sarà avvelenato
laghi e fiumi spariranno
la pioggia sarà il nuovo oro
la puzza delle carcasse di uomini e animali si propagherà nel vento oscuro
gli ultimi pochi superstiti saranno oppressi da malattie nuove ed orrende
e le piattaforme spaziali saranno distrutte dalla collisione
il progressivo esaurimento di provviste
l’effetto naturale della decadenza generale
e il più bel silenzio mai ascoltato
nascerà da tutto questo
il sole nascosto
attenderà il capitolo successivo